Cosa vedere a Bergamo

Bergamo (120.000 abitanti) è un centro storico estremamente grazioso in Lombardia, ai margini delle Alpi. La posizione originaria di Bergamo era una collina difensiva, e la città era anche protetta da robuste mura; oggi questa parte storica della città è conosciuta come la Città Alta ed è qui che si trovano la maggior parte degli edifici storici e delle attrazioni turistiche. C’è poco traffico e le stradine sono piacevoli da girare.

La maggior parte della Bergamo moderna si estende nella pianura sottostante il centro storico. Questa Città Bassa è stata realizzata intorno agli inizi del XX secolo, ed è composta da piacevoli ampi viali. Le due parti della città sono collegate da una funicolare. Bergamo contiene molti luoghi di interesse e bellezze architettoniche, e c’è molto da vedere durante un weekend così come le possibilità di viaggi più lontani, comprese le esplorazioni delle montagne vicine, le Alpi Bergamasche. Bergamo è anche una piacevole gita di un giorno da Milano.

Città Alta (città alta)
Gli autobus per la città alta partono subito fuori dalla stazione ferroviaria, dove fermano anche gli autobus da e per l’aeroporto. Sono autobus gialli gestiti da ATB e avranno Città Alta o Funicolare Superiore sul fronte. Ci sono distributori automatici di biglietti (nessun cambio dato) oppure puoi acquistare i biglietti presso un’edicola in stazione.

C’è un utile ufficio di informazioni turistiche, che è facilmente sfuggito: è sulla sinistra a soli 100 metri su Via Gombito da Piazza Mercato, dove la stazione della funicolare porta il carico di visitatori.

Nel cuore del centro storico si trova la bella Piazza Vecchia (i principali percorsi attraverso la Città Alta portano tutti qui). Un ampio spazio aperto circondato da un misto di architettura medievale e rinascimentale, la piazza si riempie di studenti dell’università, chiacchierando e facendo picnic intorno alla fontana. Ci sono diversi bar con tavoli sulla piazza per un luogo di relax civile.

Il più interessante dei palazzi che si affacciano su Piazza Vecchia è il medievale Palazzo della Ragione. Il portico risale al XII secolo e collega Piazza Vecchia con la piccola Piazza del Duomo, sede di un assortimento di pregevoli edifici religiosi: il Duomo, la chiesa di Santa Maria Maggiore, la Cappella Colleoni e il Battistero.

La chiesa di Santa Maria Maggiore fu iniziata nel XII secolo. È un edificio incantevole e più interessante del vicino Duomo (cattedrale), con uno skyline imponente. L’interno della chiesa, con la sua cupola ottagonale, ha subito molte modifiche nel corso dei secoli, tra cui l’aggiunta cinquecentesca di ricchi arazzi fiamminghi. Tuttavia, rimangono ancora tracce degli affreschi medievali originali, comprese parti di un “albero della vita” che celebra la vita di Cristo. Uno degli ornamenti più spettacolari della chiesa è un confessionale in legno del 1705, scolpito da Andrea Fantoni, una stravaganza estremamente elaborata che sembra piuttosto un costoso cioccolato scolpito. La tomba del compositore Donizetti è in fondo alla chiesa.

Cappella Colleoni
Accanto a Santa Maria Maggiore, e mettendo in ombra la sua semplice facciata, c’è la colorata Cappella Colleoni, o Cappella Colleoni. Il celebre condottiero, o soldato di ventura Bartolomeo Colleoni proveniva da Bergamo e commissionò la cappella Colleoni per la sua tomba. La cappella è un capolavoro dell’arte lombarda, un edificio favolosamente decorato completato nel 1476. Lo stesso Colleoni è commemorato da una statua a cavallo di un caricatore d’oro, in cima a un’elaborata tomba a due livelli.

Un biglietto congiunto economico, organizzato dalla Fondazione Bergamo nella Storia, copre un assortimento di attrazioni turistiche di Bergamo: ha un buon rapporto qualità-prezzo e non è necessario visitarle tutte lo stesso giorno. Le attrazioni includono la Rocca, una fortezza fortificata che contiene un museo di storia locale, il Museo Storico (una volta ho ammirato le pantofole rosse e dorate di Garibaldi in una mostra risorgimentale qui). Puoi camminare intorno ai bastioni e salire sulla torre per una splendida vista sulla città e oltre. Ci sono altre belle vedute dalla Torre Civica del XII secolo in Piazza Vecchia (conosciuta anche come il Campanone, o “campana grande”). La torre (chiusa il lunedì e l’ora di pranzo) è inclusa nel biglietto combinato. Ha entrambe le scale e un ascensore.

Città Bassa (città bassa)
A metà del percorso rettilineo, quasi cerimoniale, dalla stazione alla Città Alta si trova il fiore all’occhiello della Bergamo moderna, il quartiere Porta Nuova con le sue piazze interconnesse, i viali e l’architettura civica. Tra questi ci sono il Teatro Donizetti e l’edificio piuttosto dignitoso di Legge e Giustizia aperto dall’allora re negli anni ’20. Ancora più interessante, però, è il Palazzo delle Poste, a dieci minuti a piedi lungo Viale Antonio Locatelli – una sorprendente dimostrazione art-déco della modernità del 1932. Insieme ai fasci intagliati – i fasci di bastoni copiati dall’antica Roma come simbolo di unità da Mussolini – ci sono quattro statue che rappresentano l’Italia etrusca, romana, papale e fascista. Solo l’ultimo mostra dinamismo, il braccio alzato in alto in un saluto fascista con le mani piatte e il piede anteriore che si sovrappone vigorosamente al suo podio.

La funicolare si trova alla fine di questo percorso lungo un miglio dalla stazione. Costa un euro. Se stai già svenendo per rinfrescarti, aspetta fino a raggiungere il caffè in stile liberty (con balcone e grande vista) al capolinea superiore prima di proseguire nel centro storico.

Like this article?

Share on facebook
Share on Facebook
Share on twitter
Share on Twitter
Share on linkedin
Share on Linkdin
Share on pinterest
Share on Pinterest

Leave a comment

Altro da esplorare

Dieci consigli per viaggiare da soli

Se non hai incontrato quella persona speciale, sei in viaggio per lavoro o semplicemente hai bisogno di un po’ di “tempo da solo”, viaggiare da